«Come bloccare i test taroccati»

Roma. Una serie di proposte al ministro dell’Università, Fabio Mussi, contro i test d’ingresso «truccati» alle facoltà italiane di medicina, dopo le irregolarità accertate lo scorso settembre in molti atenei italiani. Ad elaborarla l’Alto commissariato anticorruzione, guidato dall’ex prefetto di Roma Achille Serra. I suggerimenti comprendono indicazioni sui contenuti dei bandi nonché soluzioni operative concrete su come gestire le giornate d’esame e le schede dei test, facendo ad esempio barrare al candidato anche le caselle delle eventuali domande di cui non si conosce la risposta, al fine di evitare possibili «aggiunte» successive da parte di chi corregge i compiti.