Bloccata dal rapinatore sulla porta di casa

Bruttissima sorpresa per una signora che, appena uscita dal suo appartamento, si è imbattuta in un malvivente che le ha puntato un coltello, l’ha costretta a rientrare e quindi a consegnare tutti gli oggetti di valore. La donna ha impiegato poi alcuni minuti per riprendersi e chiamare la polizia: tempo sufficiente al bandito per sparire.
Ieri pomeriggio verso le 14 Tiziana G., 51 anni, è uscita dal suo appartamento in via Brizi 5 a Nosedo. Non ha fatto tempo a chiudere la porta che sul pianerottolo ha incontrato un giovane sui 25 anni, alto intorno al metro e sessanta, con un casco calato in testa. L’uomo le ha mormorato qualcosa in un italiano stentato, ma il coltello che impugnava era «eloquente». La signora ha dovuto indietreggiare fino a rientrare in casa seguita dal malvivente. Sempre sotto la minaccia della lama ha dovuto consegnare una pelliccia, cinque orologi e circa duemila euro in contanti. Dopo di che il balordo ha infilato la porta ed è fuggito.
Come detto la donna ha impiegato qualche minuto a riprendersi e lanciare l’allarme, pertanto il tempestivo arrivo delle volanti e la successiva battuta in zona non ha consentito di rintracciare il delinquente. Con ogni probabilità, l’uomo non aveva idee precise sulla casa da saccheggiare, ma si aggirava sulle scale del condominio in attesa della prima vittima portata dal caso.