Bloccati in Centrale cinque baby borseggiatori

Tenevano d’occhio le loro «prede» da lontano e poi entravano in azione, quasi sempre centrando il colpo e intascando un bel gruzzolo: soldi, ma anche cellulari o altri oggetti di valore. Dopo una serie di segnalazioni arrivate alla questura di Milano, però, una baby gang di romeni è stata finalmente colta con le mani del sacco. Cinque rom, tutti di età compresa tra gli otto e i tredici anni di età, sono stati «fermati» ieri pomeriggio dalla polizia di fronte alla stazione Centrale. Data l’età, i ragazzini non sono punibili per legge. Sono stati però accompagnati in questura, identificati e poi riaffidati ai loro genitori convocati dalla polizia per essere informati dell’accaduto. Nel mirino dei piccoli borseggiatori sono finiti soprattutto turisti stranieri.