Bloccato a Pantelleria yacht d’un miliardario ricercato per terrorismo

Pantelleria. I carabinieri hanno bloccato al largo di Pantelleria uno yacht e lo hanno costretto a raggiungere il porto dell’isola perché c’era il sospetto che a bordo ci fosse un miliardario saudita ricercato negli Stati Uniti per aver finanziato gruppi terroristici. Sull’isola sono stati attuati controlli a cui hanno partecipato anche agenti dell’Fbi in servizio all’ambasciata americana a Roma. L’uomo ricercato è Gaith Rashad Pharaon. A bordo dell’imbarcazione, chiamata «El Faraon», che batte bandiera panamense, sono state trovate solo 11 persone dell’equipaggio. L’imbarcazione del miliardario saudita è stata bloccata a circa un miglio da Pantelleria. Una motovedetta dei carabinieri in servizio nella zona ha notato il nome dello yacht, già segnalato fra i natanti da ricercare, e ha fatto scattare le misure di sicurezza. Sul posto sono subito arrivate diverse unità dei carabinieri e un elicottero, che hanno scortato in porto lo yacht. Il miliardario saudita è ricercato in ambito internazionale, e l’imbarcazione è stata controllata dai militari dell’Arma assieme agli agenti dell’Fbi.