Il blocco Israele pensa a una forza internazionale

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha proposto di alleggerire l’assedio di Israele su Gaza attraverso l’impiego di una forza internazionale che potrebbe monitorare i porti dell’enclave palestinese oggi controllata dai fondamentalisti islamici di Hamas. Lo ha annunciato ieri la tv Canale 2.
I rappresentanti del governo israeliano per il momento non hanno commentato la notizia diffusa dall’emittente, secondo cui Netanyahu avrebbe proposto l’iniziativa durante il colloquio con l’inviato del Quartetto - Usa, Russia, Ue e Onu - in Medio Oriente Tony Blair. Il premier israeliano ha riunito ieri sera il suo governo per valutare la situazione.