Blockbuster vuole comprare Circuit City

da Milano

Blockbuster ha lanciato un’offerta di acquisto su Circuit City Stores da un miliardo di dollari. Lo ha annunciato la stessa Blockbuster, spiegando di aver inviato ieri una lettera al numero uno della catena americana di prodotti elettronici, Philip Schoonover, in cui ha avanzato un’offerta di acquisto pari a 6 dollari per azione. L’ultima quotazione della scorsa settimana di Circuit City era di 3,90 dollari per azione. La società ha perso in Borsa nell’ultimo anno l’80% e sta portando avanti un piano di tagli dei costi per far fronte al calo delle vendite. Anche Blockbuster sta navigando da tempo in cattive acque per la concorrenza di Internet cui sempre più persone si rivolgono per affittare film e in un comunicato ha precisato che il matrimonio fra le due società porterebbe alla creazione di un gruppo «da 18 miliardi di dollari in grado di trarre vantaggio dalla crescente convergenza di contenuti nel settore dei media e di apparecchiature elettroniche». Circuit City ha confermato di aver ricevuto un’offerta non sollecitata da parte di Blockbuster e si è anche detta preoccupata per la capacità della rivale di finanziare l’offerta stessa. Circuit City si è comunque dichiarata disponibile a negoziare con Blockbuster.