Blomstedt dirige la «Nona» La «Vedova allegra» ritorna

Valeria Pedemonte

Lunedì. In Auditorium, alle 19.30, si replica la Nona Sinfonia di Beethoven per soli, coro e orchestra, con Herbert Blomstedt a capo dell’Orchestra Verdi e con il Coro della Verdi, diretto da Romano Gandolfi.
Martedì. Al Teatro Studio, alle 16, si replica La bella addormentata nel bosco, musica di Ciaikovskij con la Compagnia Marionettistica Carlo Colla e figli. Uno spettacolo per bambini che piace anche ai grandi.
Mercoledì. Al Teatro Smeraldo alle 20.45 torna l’operetta. È di scena La Vedova allegra di Franz Lehár con la Compagnia Italiana di Operette e le voci di Elena d’Angelo (Anna Glavari), Milena Salardi (Valancienne), Alessandro Dimasi (Danilo), Emil Alekperov (Rossillon), Umberto Scida (Niegus). L’orchestra è diretta da Orlando Pulin.
Giovedì. In Auditorium, alle 21, si possono ascoltare i valzer più celebri e vedere danzatori professionisti per festeggiare ed entrare nello spirito delle feste di fine anno.
Venerdì. Al Teatro Smeraldo alle 20.45, si replica La vedova allegra di Lehár con la Compagnia Italiana di Operette con il soprano Elena d’Angelo come Anna Glavari.
Sabato. In Auditorium, alle 21, c’è ancora festa con musica classica amabile: valzer di Strauss e danzatori professionisti in palcoscenico, ma è l’ultima rappresentazione.
Domenica. Alla Triennale, alle 11.30, prosegue il ciclo di Brunch in concerto con un appuntamento dedicato ai bambini dal titolo «Giocare con i suoni». Il programma prevede musiche di Gyorgy Kurtág con Játékok (Giochi); al programma partecipano i pianisti Jacopo Bellometti, Aruro del Bo, Chiara Esposito, Claudio Maci, Cosma Uboldi e Carlo Velardi.