Bloomberg: «Non mi candido»

New York. «Non mi candido, non sono candidato». Con queste chiare parole il sindaco di New York, Michael Bloomberg, in una intervista al programma «Today show» dell’emittente americana Nbc, ha negato di avere aspirazioni presidenziali, nonostante le voci che lo vedevano già in corsa per la Casa Bianca, tanto che si aspettava un annuncio per lunedì prossimo.
«Farò il sindaco», ha aggiunto Bloomberg, a poche ore dai caucus di ieri in Iowa, le assemblee politiche di cittadini viste dagli osservatori come prima importante indicazione della sfida finale del 4 novembre. Bloomberg era stato indicato come un possibile candidato a sorpresa, anche come indipendente (ex democratico, è diventato sindaco per i repubblicani, ma ha poi lasciato anche quel partito), dopo che aveva espresso dure critiche praticamente verso tutti i principali candidati alle primarie.