Blu Area, i genovesi pagano i nomadi posteggiano gratis

Diego Pistacchi

La Blu Area piace, c’è persino chi la chiede nelle zone finora escluse. E procedendo con la sperimentazione, cambiano anche le abitudini dei genovesi, anche di coloro che si erano adeguati alle zone a sosta limitata. Ma come al solito il Comune riesce sempre a imporre regole che valgono quasi per tutti. Perché c’è una categoria che non paga mai e che dalla pubblica amministrazione continua a ricevere implicite deroghe e addirittura sovvenzioni. Sono i nomadi, in particolare quelli della Foce, che anche dall’istituzione della Blu Area hanno subito tratto beneficio. Se i residenti devono versare 25 euro per il contrassegno, i commercianti (...)