Blu Area La Valbisagno «tradisce» i cittadini

Sembrava che il centrosinistra avesse messo da parte l’ideologia e usato il buonsenso nell’interesse dei cittadini, Invece anche nel Municipio Bassa Val Bisagno alla fine ha prevalso la logica di partito, e il Pd ha preferito non urtare la suscettibilità dei compagni amministratori comunali respingendo le richieste che arrivavano da residenti e commercianti, rilanciate da Pdl e Lega durante il consiglio. L’argomento scottante era quello delle Blu Area. In particolare, come fatto notare da Carla Boccazzi, capogruppo del Pdl, quei due euro l’ora davvero eccessivi per posteggiare nella zona dell’ex mercato di piazza Romagnosi dove già le vendite dei negozianti hanno subito drastici cali. A parole, durante la discussione, anche dalla maggioranza erano arrivati consensi sulla proposta di chiedere a Tursi una riduzione delle tariffe.
Quando però si è trattato di votare la mozione di Carla Boccazzi e l’ordine del giorno che Bruno Ferraccioli, consigliere della Lega Nord, aveva presentato in allegato alla stessa mozione, il centrosinistra ha cambiato idea. Meglio continuare a danneggiare i propri concittadini che disturbare chi governa in Comune. Soprattutto, così facendo, si evita di assecondare una proposta del centrodestra. Che per definizione deve avere sempre torto.