Blucerchiati contro i grigi per la prima partita che conta

Mentre la Sampdoria si appresta ad affrontare questa sera l'Alessandria nel secondo turno di Coppa Italia, bisognerà invece attendere ancora un po' per il portiere: per Romero infatti è tutto rinviato a dopo Ferragosto. Niente ufficialità quindi, attesa per ieri, ma il perché lo spiega il direttore sportivo blucerchiato Pasquale Sensibile: «Nessun rallentamento, per Romero chiuderemo nei prossimi giorni. Abbiamo fatto la nostra scelta e siamo contenti, è solo una questione di dettagli, poi ufficializzeremo il suo acquisto». È tutto fatto, quindi, ma la Sampdoria spera di risparmiare qualcosa e l'Az deve dare il via libera definitivo. Nel frattempo la squadra deve cercare di andare avanti in Coppa Italia, magari senza arrivare in finale come ha chiesto il suo tecnico Atzori, ma dando invece un segnale ai tifosi che la squadra c'è ed è stata allestita per vincere il campionato di serie B. Del resto i supporter blucerchiati stanno rispondendo alla grande nella campagna abbonamenti e Sensibile certamente non si aspettava di arrivare a Ferragosto con 14mila tessere già staccate: «Non nascondo l’emozione per l’esordio di Coppa Italia. Ho già fatto un sopralluogo al “Ferraris“ e mi ha dato sensazioni indescrivibili. Siamo consapevoli delle nostre responsabilità e delle aspettative, vogliamo ripagare la fiducia dei tifosi. Vedere 14mila abbonati in serie B ti riempie di soddisfazioni, il popolo blucerchiato ha risposto con grande passione, starà a noi adesso trascinare il pubblico con delle prestazioni positive e riportare questa squadra dove merita».
E ieri è continuata a buon ritmo anche la vendita dei biglietti per il match di questa sera contro l'Alessandria. Per questo anche oggi i Sampdoria Point resteranno aperti tutto il giorno per i ritardatari che alla sera decideranno di recarsi allo stadio (gli orari sono in via Cesarea: 12.30–20.15, in via Biancheri a Sestri Ponente: 15.30–19.30). La Sampdoria parte decisamente favorita, anche se si teme una reazione d'orgoglio dell'Alessandria, appena retrocessa, per la questione del calcio scommesse. A parlarne è stato lo stesso tecnico Atzori: «L'Alessandria vive un momento difficile: non si aspettavano di essere retrocessi in una categoria inferiore. Potrebbero arrivare col morale a terra, ma anche compatti e vogliosi di riversare la loro delusione in campo. Dispiace per la situazione che stanno vivendo, ma nel massimo rispetto cercheremo di batterli, anche se sappiamo che troveremo una squadra chiusa, come già accaduto nelle amichevoli precampionato e si ripeterà spesso nell'arco della stagione». È una Sampdoria quasi al top quella che scenderà in campo questa sera al Ferraris; Atzori opterà per un mix di giovani e vecchia guardia: «Siamo al 60, diciamo anche 70 per cento della forma fisica. In ritiro a Moena la squadra s'è allenata bene e devo dire che dai riscontri che ho avuto tutti sono molto soddisfatti del lavoro svolto. C'è ancora da lavorare, ma per l'inizio del campionato saremo al top».