Blucerchiati Mazzarri: «Io resto alla Samp»

La Sampdoria deve solo pensare a battere il Siena. Senza se e senza ma. Per allontanare i fantasmi della retrocessione e per spegnere le tante, forse troppe, voci sul futuro. Il tecnico Walter Mazzarri non usa giri di parole. Non ha gradito le voci di un suo divorzio ormai imminente, di un possibile accordo con la Lazio. Tra l'altro proprio alla vigilia della sfida di domani al Ferraris (ore 15, arbitro Girardi di San Donà di Piave) contro uno dei suoi possibili successori, Marco Giampaolo, candidato alla panchina blucerchiata insieme a Beretta e Colantuono. «Ho un contratto che mi lega alla Sampdoria sino al giugno 2010, non intendo rincorrere tutte queste voci. I miei unici pensieri vanno alla gara col Siena e al tour de force che dovremo affrontare da qui alla sosta di fine marzo». Questa volta Mazzarri non usa la parola emergenza, ma ancora una volta dovrà fare i conti con qualche assenza di troppo. «Palombo non è recuperabile. Delvecchio? Nemmeno», spiega il mister. A centrocampo tornano comunque Franceschini e Dessena. Buone notizie, solo in parte, dagli acciaccati in difesa. «Per Raggi farò uno sforzo. Dovrebbe giocare. Con Campagnaro voglio andarci coi piedi di piombo. La storia si ripete da troppo tempo». Sempre out Accardi. Ancora qualche remora sull'inserimento, almeno inizialmente, dei due nuovi arrivati, Ferri e Da Costa. «Devo spiegare loro tutti i nostri meccanismi. In questi giorni, con la pioggia, si è lavorato poco. Dobbiamo aspettare ancora». Contro il Siena poche chiacchiere: sarà uno scontro diretto per la salvezza. «Una bella squadra - dice Mazzarri - con giocatori di qualità. È arrivato Amoruso, lo conosco bene. Giocano bene, l'allenatore è bravo». La Samp è l'unica squadra italiana, insieme ad Inter e Juventus, ad essere ancora in corsa su tre fronti. «Ma i conti si fanno alla fine», taglia corto Mazzarri.
Intanto, la semifinale di andata di Coppa Italia contro l’Inter è stata fissata per mercoledì 4 marzo al Ferraris alle 20,45 (diretta su Raiuno).