«Blues Explosion» rock d’Oltreoceano

Dalla scarnificazione del punk-rock a colpi di urla animalesche, atteggiamenti sbruffoni e provocatori e non accordi, grezzi e sgraziati, alla ricerca esasperata delle radici e delle forze primarie alla musica americana. S'è compiuta così la parabola di Jon Spencer, il 43enne boss della Blues Explosion, passata attraverso le provocazioni al limite dell'inascoltabile dei Pussy Galore sul finire degli anni 80. Una ricerca, personale, sempre estremista ed elettrificata, nei meandri del blues e del rock'n'roll, e cioè dell'anima più urticante del suono popolare contemporaneo, che ha raggiunto da tempo ormai fama e meritati onori. Sebbene perlopiù underground.
Ad accompagnare lo spericolato cantante-chitarrista, discepolo dei vecchi bluesman neri (riletti, sia ben chiaro, in modo irriverente e dopo aver assimilato la lezione di Cramps e Sonic Youth), i suoi due fedelissimi Judah Bauer (chitarra) e Russel Simins (batteria), assieme ai quali ha realizzato album davvero ragguardevoli negli anni Novanta: su tutti «Extra Width» ed «Orange». Col passare del tempo, però, la formula una volta originalissima e incandescente ha iniziato a mostrare la corda, a tal punto che dopo «Damage», datato 2004, il trio newyorkese è entrato in stand by. Una fase durante la quale i singoli componenti si sono dedicati ad altro: Spencer, per esempio, all'accattivante progetto parallelo targato Heavy Trash (con il proposito esplicito di dare vita a una stralunata commedia di vecchia musica anni Cinquanta, fatta di rockabilly e country-blues elettrificato per il solito, vecchio gusto di far rumore ed esserci, secondo lo spirito originale del rock'n'roll) e numerose altre collaborazioni (improbabile quella che l'ha portato a registrare per Eros Ramazzotti!), mentre Bauer ha girato il mondo con la Delta Blues Band, un altro trio, che negli ultimi anni ha suonato con l'inafferrabile e bravissima Cat Power.Ora la Blues Explosion, a dire il vero sempre amatissima dalla critica rock, è tornata più vogliosa che mai. Stasera al Live di Trezzo d'Adda dalle 22.30 (ingresso 25 euro) l'atteso concerto.