Bmw accelera a Francoforte

Fine settimana su basi sostenute nelle Borse mondiali. Solo New York ha leggermente rafforzato le basi precedenti, con un apprezzamento di poche frazioni nei tre indici principali, grazie a un rafforzamento finale. Tra i temi maggiori recupera General Motors (più 2%) dopo il calo del 14% nelle tre sedute precedenti. In positivo Apple Computer (più 11%), mentre crollano King Pharmaceutical del 10,8% e Immucor (meno 11%). Sulle piazze europee hanno brillato i titoli bancari, con la tedesca Hvb che a Francoforte cresce ancora del 3,3%, seguita a Bruxelles da Fortis (più 2%), ai rumors di una possibile fusione con la britannica Lloyd’s Tsb. Ritorna l’interesse sui titoli dell’auto, con Bmw in crescita del 2,5%, DaimlerChrysler dell’1,6%; a Parigi Peugeot è salita del 2,6%. Sulla piazza londinese in tensione le azioni minerarie, per il nuovo record nel prezzo del rame: Antofagasta cresce del 5,5%, Rio Tinto del 2,8% e Bhp Billiton dell’1,9 per cento.