Bmw Cabrio, viaggiare con stile

Entrambe cabrio ma, ognuna, con una personalità ben marcata. Stiamo parlando delle Bmw Serie 1 e Serie 3 Cabrio, due modelli che si contendono il cuore degli appassionati del viaggiare open-air grazie alle loro qualità estrinseche e intrinseche. Tra le prime rientrano indubbiamente le scelte legate ai rispettivi padiglioni, in tessuto per la Serie 1 Cabrio e in metallo per la consanguinea di taglia maggiore. Due soluzioni scelte per conferire a queste vetture aspetti armoniosi e attinenti a quelli delle loro consanguinee, grazie alla perfetta integrazione del padiglione nelle rispettive dimensioni, linee e proporzioni. Nel caso della Serie 1 Cabrio la silhouette della capote slancia la linea della vettura, accentuandone la sportività.
Il soft-top, apribile e chiudibile in 22 secondi anche in movimento sino a 50 all’ora, assicura un elevato comfort acustico e invernale ed è disponibile, oltre che nei classici colori nero o beige, anche nella variante Anthrazit con effetti color argento. Questa capote, unica al mondo, è realizzata in un tessuto nel quale sono stati lavorati dei fili lucidi che conferiscono al padiglione un effetto cangiante e affascinanti riflessi alla luce del sole. Ma oltre che per l’estetica e la funzionalità, generata anche da un bagagliaio dall’ottima capacità di 440 litri, la Serie 1 Cabrio si distingue dalla concorrenza anche per il concentrato di tecnologia che si cela sotto le sue vesti. Tipica trazione posteriore by Bmw, la 1 Cabrio è offerta in quattro varianti a benzina e una turbodiesel di 2 litri da ben 177 cv. La 120d è proposta negli allestimenti Eletta, Attiva e Futura a prezzi che spaziano da 35.200 a 37.700 euro e si avvantaggia dell’EfficientDynamics (il pacchetto sviluppato da Bmw composto dal sistema per il recupero dell’energia frenante, dalla funzione Start/Stop, dall’indicatore di cambiata e dal servosterzo elettrico) che assicura il contenimento dei consumi e delle emissioni di Co2. A fronte di percorrenze medie di 19,6 chilometri con un litro e di emissioni di appena 134 g/km (paragonabili a quelle di un’utilitaria) la 120d tocca i 222 orari e brucia lo scatto da 0 a 100 in 8,1 secondi. Insomma, rispetta in pieno il Dna sportivo di casa Bmw. La stessa unità nella famiglia della Serie 3 Cabrio genera la 320d - si declina negli allestimenti Eletta, Attiva e Futura ed è offerta a prezzi compresi tra 45.900 e 48.400 euro - che completa la ricca offerta di versioni di questa gamma. L’inconfondibile personalità di questa «scoperta» è dovuta, invece, a un hard-top in metallo, composto da tre parti, che si dispiega e si ripiega elettricamente in 22 secondi. Dotato di filtro per il particolato, il 2 litri turbodiesel - eroga sempre una potenza di 177 cv e una coppia di 350 Nm tra 1.750 e 3.000 giri - imprime alla 320d una velocità di 223 all’ora e la possibilità di affrontare lo 0-100 in 8,6 secondi a fronte di percorrenze medie di 16,8 chilometri con un litro.
Come le altre Serie 3 e anche al pari della 120d, anche la 320d si avvantaggia sia dell’EfficientDynamics by Bmw (contribuisce a contenere le emissioni di Co2 in appena 140 g/km) sia di intelligenti dispositivi elettronici di gestione del dinamismo. Inoltre, al pari della 120d, può adottare il servosterzo a demoltiplicazione variabile Active Steering che facilita la guida e incrementa la maneggevolezza sia alle basse sia alle alte andature.