Con Bmw Individual l’automobile è come si desidera

Cresce la richiesta dei modelli «su misura»: 20mila l’anno. La «760 Li» ordinata dal numero uno della Girard-Perregaux

Una delle ambizioni del programma «Individual» è senza dubbio quella di esaltare l’automobile come espressione di libertà, agevolando il desiderio di personalizzazione che il cliente nutre non necessariamente, come molti pensano, per distinguersi e quindi apparire. Si tratta invece della voglia di riprodurre su «quattro ruote» il proprio gusto (che sia per le cose belle è scontato in chi ha scelto una Bmw), quello che lascia l’impronta personale nella casa dove si vive o nel luogo dove si lavora.
Oltre al gusto influiscono anche le passioni, da quella per un’arte a quella per uno sport, interpretabili con «Invidual» all’insegna della funzionalità che sposa l'eleganza. Discrete le tracce visibili del programma Individual, con logo esclusivo applicato su cerchi, volante e soglie delle portiere. Nella gamma della casa di Monaco è la Serie 7, come si può leggere in questa pagina, a prestarsi, meglio di ogni altra, alla personalizzazione, anche la più complessa, sia per le importanti dimensioni (5,04 m di lunghezza per 1,90 di larghezza la versione «corta»; stessa altezza ma 14 cm in più di lunghezza per la «lunga») che l’avvicinano a un miniappartamento, sia per una sterminata lista di optional disponibili prima ancora di passare al programma «Individual». Tante sono le versioni che compongono la gamma della «7»: quattro a benzina, 730 (6 cilindri, 258 cv), 740 ( V8,306 cv), 750 (V8, 367 cv) e 760, equipaggiata del gigantesco V12 da 445 cv di potenza massima. Due le motorizzazioni diesel, il 3 litri da 231 cv della 730d e il 4.4, 330 cv, della 745d. Per tutte, a eccezione della 745d, viene proposta anche la versione «lunga». A una gamma così vasta corrisponde ovviamente un range di prezzi molto ampio: «entry level» (chiamiamolo così) a 69.400 euro la 730d Eletta, al top, a 131.500 euro, la 760Li in versione Eccelsa, in tutti i sensi.