La Bmw in moto per il San Raffaele

La Bmw ha celebrato la sua guida al mangiarbene in due momenti distinti, prima a Roma e poi Milano. Nella capitale la presentazione vera e propria, con la cena di gala che ha visto festeggiati i fratelli Massimiliano e Raffaele Alajmo, titolari delle Calandre a Rubano (Padova), nel capoluogo lombardo la cena di beneficenza all’hotel Gallia, appena acquistato dall’emiro del Qatar, a favore della fondazione Aretè del San Raffaele, raccolta di fondi alla quale la casa tedesca ha contribuito con 150mila euro. Hanno cucinato, per il benvenuto in piedi, Andrea Berton, Roberta Razzano e Beppo Tonon, e una volta seduti Nicola Portinari, Carlo Cracco, Fulvio Pierangelini, Bruno Barbieri e Tita Perbellini. Curioso il siparietto tra il vicentino Portinari e il veronese don Verzè che, applaudito il tortino di baccalà del patron della Peca a Lonigo, gli ha detto che a Verona sono più bravi a farlo per via del Recioto. Entrambi hanno poi bocciato il baccalà veneziano.