Bmw sbanda a Francoforte

New York ha accusato ieri assestamento, per alcune notizie aziendali poco rassicuranti e anche a causa della risalita dei prezzi del petrolio. Le notizie rassicuranti giunte dal Beige Book hanno però contribuito a ridurre le perdite e a un’ora dalla chiusura il Dow Jones cedeva lo 0,16% e il Nasdaq lo 0,33%. La fusione di Veritas in Prudential favorisce l’incorporante, in rialzo del 2,1%. Nel comparto musicale Napster guadagna oltre il 5%. Borse minori nella bufera: quella di Shanghai arretra del 2% per i timori che non andrà in porto la riforma del mercato promessa dal governo. Di nuovo sotto pressione la Borsa di S.Paolo del Brasile, che cede il 3,2% in seguito alla crisi politica. Si ampliano le flessioni nelle Borse europee, con l’indice Dax di Francoforte appesantito dalla flessione di Bmw (meno 2,2%). In calo Rwe e E.On del 2,5%. Ad Amsterdam nuova corsa di Abn Amro (più 2,3%) mentre non si arresta il calo di Philips (meno 6 per cento).

Annunci

Altri articoli