Bnl, attività argentine In aprile ok a cessione

Entro la fine di aprile Bnl riceverà le necessarie autorizzazioni per completare la vendita delle sue attività in Argentina. È quanto è trapelato nell’incontro tra gli analisti e il direttore generale dell’istituto Mario Girotti. Nel bilancio 2005 la cessione delle attività in Argentina ha inciso per 40 milioni di dollari. «Il completamento dell’operazione genererà un profitto approssimativamente di 155 milioni», è stato sottolineato ieri. Dalla presentazione di Girotti è poi emerso che anche nel 2006 Bnl potrebbe proseguire sulla strada della cessione di crediti in sofferenza «in scala minore che in passato, in una logica basata sulla rigorosa logica costo-beneficio». Nel 2005 Bnl ha ridotto l’ammontare di crediti problematici per un importo lordo di 1,4 miliardi con un beneficio complessivo sul conto economico di 26 milioni di euro. Le sofferenze nette alla fine dell’esercizio sono diminuite a 1.004 milioni, da 1.516 all’inizio dello scorso anno, mentre le partite incagliate sono salite a 774 milioni (da 614 d’inizio anno). La riduzione complessiva è del 16,5 per cento.