Bnl cartolarizza 2,3 miliardi

La stima Ocse su una espansione del Pil Ue nel 2006 ha fatto crescere i timori di un intervento di Bce sui tassi. La conseguenza è stata ieri di un ulteriore indebolimento per Bund e Btp. Il titolo tedesco è finito a quota 118, in calo di 37 tick dalla vigilia. Correzioni modeste per i titoli italiani, mentre stabile a 28 punti base lo spread Bund-Btp. Dopo la ripresa estiva sono le banche a proporre nuove emissioni: Unicredit con un bond subordinato tipo Lower tier, mentre Bnl si appresta a varare una cartolarizzazione per 2,3 miliardi.