Per Bnl ricavi e utili in crescita

da Milano

Bnp Paribas ha chiuso il 2006, anno in cui ha preso il controllo di Bnl, con un utile di 7,3 miliardi, superiore del 24,9% a quello del 2005. Nei 9 mesi di consolidamento nel bilancio della banca francese, il contributo di Bnl ai ricavi ammonta a 2,29 miliardi di euro con un utile lordo che è stato pari a 588 milioni. Anche l’integrazione in Bnp Paribas «procede bene e siamo soddisfatti del processo.
La decisione presa un anno fa di intraprendere la strada dell’internazionalizzazione - ha spiegato il presidente di Bnl, Luigi Abete - è operativa». L’obiettivo dichiarato di Bnp è quello di portare l’utile netto di pertinenza del gruppo della Banca nazionale del lavoro a 832 milioni nel 2008, ossia un buon 60% in più rispetto ai livelli attuali. Per crescere Bnl intende estendere la propria rete con l’apertura di nuovi sportelli. «L’obiettivo - ha detto Abete - è di aprire 100 sportelli nei prossimi 3 anni e di migliorare quelli esistenti. Stiamo lavorando in questa direzione». La crescita sarà per linee interne e l’istituto romano, ha sottolineato Abete, non è interessato agli sportelli in eccedenza dalla fusione tra Banca Intesa e Sanpaolo. Per il 2007 sono previste con la controllante Bnp sinergie per 119 milioni, con 60 milioni di costi marginali di attuazione.