Bnp fa pulizia e i profitti calano

Bnl

Utile netto in forte calo ma ricavi in crescita per la Bnl nel primo semestre dell'anno. Il periodo, informa una nota dell'istituto di via Veneto, si è chiuso con guadagni netti per 70 milioni, contro i 275 milioni raggiunti nei primi sei mesi del 2005. Sul risultato hanno influito negativamente le rettifiche e gli adeguamenti voluti da Bnp Paribas per allineare il bilancio Bnl agli standard valutativi applicati a livello internazionale dalla controllante francese. Sul fronte dei ricavi si registra invece l'aumento del margine di intermediazione, salito del 7% a 1,531 miliardi, e quello del margine di interesse, cresciuto del 6,6% a 872 milioni. In miglioramento la qualità del credito. I crediti deteriorati netti sono scesi del 10% a 2,114 miliardi ed è stata sostanzialmente azzerata l'esposizione su crediti non garantiti verso Paesi a rischio a seguito della cessione delle notes irachene in portafoglio.