Bnp smentisce il no a fusione Euronext-Nyse

da Milano

Oggi a Milano il direttore di Euronext, Olivier Lefebvre, incontrerà l'ad di Borsa Italiana, Massimo Capuano, per trovare un accordo che consenta a Piazza Affari di entrare nella partita delle aggregazioni internazionali. Ma la giornata di ieri è stata caratterizzata dal botta e risposta, tra Bnp Paribas e il Financial Times: secondo il quotidiano, infatti, la banca francese si sarebbe opposta alla fusione. Notizia che l’istituto, azionista in Italia di Bnl, ha successivamente smentito. «Bnl Paribas non ha alcuna preferenza per uno o un altro aspirante al progetto di fusione che coinvolge Euronext»: così la dichiarazione divulgata dalla banca, che precisa così di non essere neanche schierata a favore del matrimonio alternativo con Deutsche Boerse.
La posizione contraria del vicepresidente Dominique Hoenn, citata dal Ft, non rappresenta quella della banca nel suo complesso, ha precisato Bnp, che controlla l'1% di Euronext e fa parte del patto di sindacato che detiene il 10% della Borsa pan-europea. Inoltre, è uno dei quattro advisor di Euronext proprio sulla fusione transatlantica.