Bob Dylan sa parlar d’amore (e chiama Scarlett Johansson)

La sensibilità, quella ci vuole. Da giovani, accende lo spirito guerriero. Dopo, diventa il balsamo dell’anima, la carezza, la convince finalmente all’amore. Bob Dylan, che ha 65 anni e si è dimenato come un ossesso per fuggirlo, questo benedetto amore, ora ha la voce sbigottita di chi canta la frase che dà un senso alla vita: «Sarò con te quando tutto finirà». E così non c’è neppure bisogno che lui appaia nel video When the deal goes down diretto da Bennett Miller (regista di Capote) da lunedì in rotazione sui canali tv. A ricordare che è suo bastano la targa di un auto (del Minnesota, dov’è nato) e la copertina di un disco di Hank Williams, suo ispiratore. E persino la presenza di Scarlett Johansson, che è una delle dive del momento e che sembra fatta apposta per la canzone, è un sovrappiù, splendido ma contingente. Girato in super8, il video raccoglie immagini di viaggi e di vita familiare che non hanno altro significato che quello di portare dolcezza. Sono bellissime, viste così. E diventano straordinarie se si pensa che la voce è propria la sua, quella di Dylan, un vecchio artista che non si è consumato nel cinismo e ora parla d’amore senza mostrarsi, teneramente, magari chissà con gli occhi bassi come un ragazzino al primo ti amo.

BOB DYLAN - When the deal... (Sony Bmg)