Bobo Vieri scippato in strada dell’orologio

Due ragazzi in scooter gli hanno strappato un Audemars Piguet

«Ehilà Vieri come va?» e lui, il Bobone nazionale, ha tirato giù il finestrino per salutare i suoi due fan in scooter. Che prontamente gli hanno sfilato dal polso un orologio da 16mila euro e l’hanno poi beffardamente salutato sparendo nel traffico. Il centravanti ha provato a inseguirli a piedi, ma ormai lo scatto non è più quello di un tempo.
I furti di orologi di valore non sono certo una novità, anzi. Il trucco è semplice: adocchiata la preda in auto, si passa a fianco e «inavvertitamente» si sposta lo specchietto laterale destro. Il malcapitato tira giù il finestrino per sistemare il retrovisore e il ladro sfila l’orologio.
Grosso modo quel che è successo l’altro giorno alle 15 in via Oberti, dove i banditi hanno intercettato il famoso giocatore mentre parcheggiava la sua Bentley. I balordi in scooter gli hanno urtato lo specchietto e poi sembra lo abbiano anche chiamato per nome per scusarsi. Bobone ha sporto il braccio e «zachete» sono spariti con un Audemars Piguet da 16mila euro inutilmente inseguiti da Vieri.
Non è la prima volta che l’attaccante rimane vittima di un furto. Nel settembre del 2004 durante una delle sue solite scorribande in discoteca, si è imbattuto in un buttafuori che gli ha chiesto le chiavi per parcheggiare il Porche Cayenne. Bobo c’è cascato come un pollo e il ladro è sparito con il costoso macchinone.