Bocca di rosa a Chiavari: brasiliani cacciati

(...) E qui finiscono le similitudini con la storia messa in musica dal cantautore geneovese. Intanto fra i clienti della casa del sesso oltre a professionisti della zona c’era anche un docente universitario. Il giro d’affari dell’attività illegale, che era pubblicizzata anche su Internet con un sito web internazionale, era notevole. Secondo i rilievi della polizia le tariffe praticate in cambio di prestazioni sessuali andavano dai 100 ai 300 a incontro. Il transessuale inoltre pare fosse il più gettonato fra i clienti uomini. Ogni due giorni la coppia, che è stata segnalata all’autorità giudiziaria in qualità di persone dedite alla prostituzione, effettuava cospicui versamenti di denaro su vari conti correnti. L’indagine, durata alcuni mesi, è stata coordinata dal comparto di Genova della polizia ferroviaria che ha lavorato a stretto contatto con i colleghi della sezione di Sestri Levante da dove erano partite le segnalazioni.