Bocce, pignatte, sacchi: tornano i giochi di strada

Si svolgerà domenica in via dei Fori Imperiali la manifestazione «La memoria dei Giochi di Strada» che dalle 10 al tramonto, farà tornare il sorriso ai più nostalgici, grazie ai suoi giochi e colori.
Come sottolineato dall’organizzatrice Dora Cirulli, presidente dell’associazione sportivi Torre Angela, si tratta di un evento senza precedenti volto a riproporre a tutti i romani alcuni degli sport e delle attività ludiche che la tradizione popolare ha tramandato fino ai giorni nostri.
Verranno raccolti in un’unica e prestigiosa sede tutti quei giochi, alcuni dei quali divenuti vere e proprie discipline sportive, che affondano le radici nel tempo. È giusto non disperdere certi valori e anzi risulta necessario riproporre al grande pubblico tante attività, spesso dimenticate, portando a conoscenza dei più giovani, soprattutto di quelli nati e cresciuti nelle città, l’esistenza storica di attività ludico-sportive che in passato costituivano, oltre che momento di svago, un motivo di aggregazione, unito ad una sana, campanilistica competizione in manifestazioni alle quali partecipavano più comunità, intese come differenti paesi o anche come differenti rioni del medesimo paese.
Si è inteso scegliere alcuni giochi popolari giunti fino ai giorni nostri per riproporli in piazza perseguendo un duplice obiettivo: il primo didattico, affidando agli specialisti, agli atleti che praticano tali discipline ancor oggi, il compito di mostrare al pubblico e ai romani tutti i risvolti tecnici e le bellezze della specialità; il secondo interattivo, consentendo a tutti coloro che vorranno cimentarsi, di provare direttamente a giocare. Ecco quindi tiro alla fune, corsa dei carrettini, lancio della ruzzola, lancio della forma di formaggio, fiolet, calcio balilla, bocce, corsa dei sacchi, scacchi con scacchiera umana, braccio di ferro, tamburello, salto della corsa, palo della cuccagna, pignatta, badminton, scherma antica, lizza, giochi di ruolo, trottola, cerchio.
Ovviamente l’aspetto sportivo si accoppierà con i risvolti culturali di cui è portatore, offrendo spunti e momenti di riflessione a tutti coloro che interverranno.
Alla manifestazione è abbinato un concorso, realizzato in collaborazione con il provveditorato agli studi di Roma, e riservato agli alunni delle scuole elementari e medie di Roma e Provincia dal tema «Inventa il tuo gioco». I giochi più originali e divertenti verranno premiati e rappresentati in via dei Fori Imperiali.
La manifestazione, per i suoi importanti aspetti culturali e sportivi gode del patrocinio del Comune di Roma, della Provincia di Roma, della Regione Lazio e del Coni.