Bocciata la dottoressa Mussolini

Saranno stati i grattacapi per le ultime vicende del premier, o i continui impegni in tv ad averla distratta dai libri. Fatto sta che la deputata del Pdl Alessandra Mussolini è stata bocciata all’esame per l’abilitazione alla professione di medico chirurgo, porta d’accesso obbligata per iscriversi all’ordine professionale dei camici bianchi. «Domani andrò a iscrivermi nuovamente, per sostenerlo a luglio - ha dichiarato ieri col solito piglio battagliero - non mi do certo per vinta». Ma sulla possibilità di mirare all’abilitazione per abbandonare la politica e indossare il camice bianco, la Mussolini fuga ogni dubbio: «Assolutamente no - ha sottolineato -. Dopo essermi dedicata a famiglia e politica, ho deciso di ritagliarmi un po’ di tempo per coltivare la mia grande passione: la cardiologia. Per questo, mi sono iscritta anche a un master».