Bocciato il look di Prodi: tutto da rifare

Gianelli di Geo Spirit: «I nuovi blazer uniscono stile e performance»

da Firenze

Conta davvero poco che l’Italia sia il paese dove si crea la moda più bella del mondo se poi da un sondaggio su orologi e look dei politici, realizzato dall’Istituto Piepoli per conto di Toywatch (marchio d’orologio molto fashion), salta fuori che i politici sono poco eleganti, addirittura vestiti male. La cosa curiosa è che se si tratta d’orologi, più o meno, c’azzeccano tutti ma nel modo di vestire non ci siamo. E lo dicono gli intervistati (500) al di là delle loro convinzioni politiche. Dovrebbe decisamente cambiare look Romano Prodi (sia per chi vota a destra che a sinistra) seguito da Putin e da Bush, vanno abbastanza bene (a pari merito) Berlusconi e Bertinotti, promossi Casini e Blair. Consigli? Che Prodi si butti su uno stile più trendy (e si cambi l’indistruttibile piumino Ciesse di dieci anni fa), magari aiutandosi con un Toywatch nero con teschio sul quadrante.
Visto il mestiere che fanno, dal Pitti arrivano indicazioni su un capo che non può mancare nel loro guardaroba (ma è un diktat che non riguarda solo i politici): lo smoking. Nero o blu notte. Meglio se fatto su misura. L’andazzo è questo, piace dai 18 ai 90 anni. Parlare poi degli abiti da sera di Salvatore Ferragamo è come descrivere un capo d’alta moda femminile tale è la preziosità. Il red carpet non è solo riservato alle mise delle signore, quindi. La notte è per gentlemen impeccabili in fascia e papillon, tuxedo in faille nero con fodere rosse a contrasto, camicie da frac con davantino in check. Corneliani continua la serie della ricercatezza con il club esclusivo del «su misura» capace di realizzare pezzi strabilianti come il tabarro in vicuna o cashmere purissimo o lo smoking in un’inedita fibra di cincillà. Ma vanta la stessa sartorialità delle grandi firme l’abito da sera realizzato da Gas, marchio che dagli anni Settanta famoso in tutto il mondo per l’abbigliamento in denim. E qui, ovviamente, lo smoking è in tela jeans nera. Stessa cosa per Masons che lancia lo stile formale Em’s. Lusso per lusso, ecco Boglioli, azienda di Brescia che serve Clinton, re Juan Carlos e Mick Jagger con giacche di cashmere che sono un miracolo della ricerca. Da infilare in una delle valigie (4) del set di StefanoRicci in cocco per aerei privati da oligarchi russi. Costo,140 mila euro.