Bocciofila addio, il Pd sceglie l’iPad

Forse pensa che cambiando film, si allarghi la platea. Sarà per questo che Pier Luigi Bersani ha archiviato l’Amarcord del «partito-bocciofila» e ora punta dritto verso un Ritorno al futuro. Già, perché il leader del Partito democratico - dopo aver cambiato alleanze, posizioni, inni e parole d’ordine - ha pensato di affidarsi alla tecnologia. Lontani i tempi delle sezioni, dell’e-mail gestita dai collaboratori e dall’iPhone considerato una perdita di tempo: oggi Bersani va a lezione di iPad. Lo scrive L’Espresso, che spiega come in questo «corso di aggiornamento» il segretario abbia avuto nel blogger Ivan Scalfarotto un prezioso maestro. Così, dopo che il suo team gli ha regalato il tablet Apple, Scalfarotto ha provveduto ad impostarlo, spiegando al rurale ma interessatissimo Bersani come utilizzarlo. Missione compiuta, se è vero che ora l’ex ministro del governo Prodi legge i giornali direttamente sull’iPad. Da Peppone a Matrix, il passo è stato breve.