Bocconi in buca: 110 e lode

da Milano

Tesi. Nel senso di agitati ma anche di sudato traguardo dopo anni di università. Chissà cosa avevano in testa i settanta partecipanti del primo campionato golfistico universitario, giocato al Golf Club Ambrosiano. Il putt o il libretto? Lo scorso venerdì gli studenti degli atenei lombardi Bocconi, Cattolica, IULM, LIUC di Castellana, e Politecnico di Milano, si sono sfidati sul green nonostante le condizioni meteorologiche proibitive.
La sfida più importante è stata sicuramente quella per aggiudicarsi la coppa Challenge, ovvero il trofeo che girerà di vincitore in vincitore per tutte le successive edizioni. L'assegnazione del premio è stata fatta sommando i 3 migliori risultati netti di ogni team universitario, giocando con formula stableford 3 categorie.
Come prevede la storica tradizione degli atenei milanesi, c’è stata una fortissima competizione tra il Bocconi Golf team ed il Cattolica Golf Team. Entrambi si sono giocati il trofeo fino all’ultimo colpo.
Alla fine è stata la Bocconi (115 punti) ad aggiudicarsi il premio, grazie a Niccolò Plazzotta (0,9 di handicap), Tommaso Loviscek (19 handicap), e Carlo Viganò (24 handicap). La Cattolica subito dietro di soli tre putt.
Andrea Nesler Cattaneo, membro del Bocconi golf team nato nel settembre 2006, ha sudato sette camicie per organizzare l’evento. E spiega: «Siamo 80 associati che di norma si allenano alle Rovedine. Per la gara abbiamo formato una squadra di quattordici persone, così come la Cattolica e la Iulm». E i professori? Per quaest’anno sono rimasti a guardare ma, assicura Nesler: «La manifestazione è ha aperta anche ai docenti, sono i benvenuti».
Data l'ottima riuscita di questo primo campionato, ci sono buoni presupposti per la prossima riedizione, che si terrà a maggio del 2009. L'ambiziosa idea è quella di estendere il campionato golfistico universitario a tutto il territorio nazionale. Il primo torneo non sarebbe stato possibile senza i numerosi sponsor che hanno partecipato attivamente nell'organizzazione dell’evento. Tra questi, il Language Team; PAR 72; Sartoria Italiana Golf; Tsuruya e University.it.