Boeing centra gli obiettivi ambientali

Certificazione «verde» per gli impianti del colosso aeronautico mondiale

Boeing ha ottenuto la certificazione ambientale Iso 14001, per tutti i suoi principali stabilimenti. Ha così raggiunto uno dei suoi più significativi obiettivi ambientali. La certificazione Iso 14001 è riconosciuta a livello internazionale e identifica l'impegno dell'azienda ad avere un sistema di gestione che tiene sotto controllo l'impatto ambientale delle proprie attività e ne ricerca sistematicamente il miglioramento. «In qualità di azienda socialmente responsabile siamo impegnati a ridurre l'uso di energia, l'emissione di gas serra, l'inquinamento e la quantità di rifiuti nei nostri stabilimenti» ha dichiarato Mary Armstrong, vice president, ambiente, salute e sicurezza di Boeing; «la certificazione è un successo per i nostri dipendenti e inoltre assicura che i prodotti Boeing, a cominciare dagli aerei civili e quelli militari, fino ai satelliti e ai pannelli solari ad altissima efficienza di Spectrolab, provengono da stabilimenti conformi allo standard Iso 14001 relativo al sistema di gestione ambientale». Boeing intende svolgere un ruolo trainante nell'introduzione di prodotti e servizi che rispettano l'ambiente e a ridurre la propria impronta ambientale. Le azioni intraprese nel 2008 comprendono, innanzitutto, l'instaurazione di target molto rigidi per ridurre del 25% l'intensità delle emissioni di gas serra e aumentare l'efficienza energetica e il tasso di riciclo all'interno degli stabilimenti entro il 2012, con un obiettivo molto simile anche per quel che riguarda la riduzione di rifiuti pericolosi. Quanto alle prime prove in volo effettuate con l'uso anche di biocarburanti sostenibili, in collaborazione con Air New Zealand, Continental Airlines e Japan Airlines - di cui abbiamo dato notizia nei giorni scorsi -, Boeing è impegnata nella ricerca di biocarburanti sostenibili di seconda generazione che prevedono l'utilizzo di biomasse che non siano in competizione con le coltivazioni rivolte all'alimentazione umana né con le risorse idriche. Boeing è inoltre impegnata nella redazione di un bilancio ambientale che descrive le strategie e le azioni messe a punto per ridurre l'impatto ambientale e per guidare l'industria aerospaziale verso l'uso di prodotti e servizi che rispettano l'ambiente. Di recente è stato effettuato un volo di un aereo con pilota, propulso nella fase di crociera con l'uso esclusivo di celle a combustibile come fonte energetica: il volo è stato effettuato presso il Boeing Research and Technology Center di Madrid. La cella (o pila) a combustibile è un dispositivo elettrochimico che trasforma direttamente l'idrogeno in elettricità e calore, senza alcun processo di combustione. Le ricerche potrebbero condurre a benefici nei sistemi secondari di potenza negli aerei. The Boeing Company è la principale industria aerospaziale del mondo e il più grande costruttore di aerei commerciali e militari complessivamente considerati. Inoltre Boeing progetta e costruisce elicotteri, sistemi elettronici e di difesa, missili, satelliti, veicoli di lancio e sistemi avanzati di informazione e di comunicazione. La società fornisce numerosi servizi di supporto alle compagnie aeree e alle forze armate. Ha clienti in oltre 90 Paesi. Boeing ha circa 160.000 dipendenti in 70 Stati; ha realizzato un fatturato di 60,9 miliardi di dollari nel 2008.