Boero lascia a Genova i suoi ricercatori

Restano a Genova 40 ricercatori del Gruppo Boero che ha deciso di mantenere nel capoluogo ligure i laboratori di ricerca e sviluppo.
La decisione è stata presa nell’ambito del trasferimento nel nuovo stabilimento di Rivalta Scrivia (in provincia di Alessandria), nonostante il maggiore impegno finanziario. Lo annuncia la stessa società in una nota in cui si sottolinea lo spirito di collaborazione con le autorità comunali, «delle quali condivide la sensibilità intesa a favorire il mantenimento e lo sviluppo occupazionale della città». Il Comune di Genova - si legge nella nota - si è a sua volta impegnato a rendere il più breve possibile l’iter necessario per il riutilizzo, in stretta conformità col piano regolatore, dell’area Boero di Molassana che si libererà dopo il trasferimento. Il nuovo stabilimento di Rivalta, avviato nel giugno 2007, comporterà per l’azienda un investimento, inclusi terreno, edifici e impianti, di circa 32 milioni di euro e consentirà un importante accrescimento della propria capacità produttiva nel segmento dell’edilizia.
A Genova però resteranno i «cervelli» dell’azienda.