Bogliasco alle urne in attivo

Franco Crosiglia

In attesa delle elezioni comunali del prossimo 28 maggio, Bogliasco tira le somme di 5 anni di amministrazione di centrodestra (con un avanzo di cassa di circa 160mila euro e interventi straordinari in fase di realizzazione per oltre 6 milioni) e lancia un ambizioso programma di salvaguardia ambientale con la certificazione Iso 14000 - che verrà rilasciata ufficialmente il prossimo 28 aprile - e il «Piano di risanamento acustico del Comune». È iniziato con l'approvazione del conto consuntivo del 2005 e si è chiuso con una relazione sugli interventi straordinari in atto l'ultimo Consiglio comunale firmato Pietro Canepa, professore di Chimica industriale dell'Università di Genova e sindaco bogliaschino dal 2001. Un Consiglio che ha evidenziato lo stato di salute delle casse comunali frutto «non di tagli, ma di tanti piccoli risparmi - ci tiene a precisare Canepa - che verranno utilizzati in parte per opere pubbliche, in parte per i servizi sociali, mentre il resto resterà in dote al prossimo sindaco». E proprio a chi prenderà il testimone alla guida del paese (Canepa da tempo ha fatto sapere di non essere disponibile a un secondo mandato) è stato dedicato l'ultimo intervento. Una descrizione «non tanto sulle cose fatte, quanto su quello che è ancora in corso e che dovrà essere portato a termine».
Si va dall'accordo con la società Autostrade per l'insonorizzazione dei tratti che interessano Sessarego e Iso (costo 600mila euro), allo stanziamento di un milione e 300mila euro (dal ministero dell'Ambiente e dalla Regione) per sanare definitivamente le frane di Iso, via Sessarego e via Marconi. Ci sono, poi, i progetti di salvaguardia della costa e rifacimento del litorale per il quale è stato ottenuto un finanziamento di 720mila euro dalla Regione Liguria, e quello di messa in sicurezza della passeggiata a mare. A un milione ammonta invece l'investimento per la realizzazione del collegamento fognario Bogliasco-Nervi, e altri 250mila sono stati ottenuti per il rifacimento del «troppo pieno». Infine si è conclusa la gara di appalto per la realizzazione di un nuovo campo a 7, nell'area impianti sportivi, del costo di mezzo milione. Sono invece in avanzato stato di perfezionamento - spiega sempre il primo cittadino - la chiusura dei passaggi a livello e il progetto edilizio di fondovalle. «Gran parte di queste iniziative sono in corso e va da sé che la nuova amministrazione dovrà impegnarsi a seguirle per portarle a buon fine nel modo migliore», è l'invito di Canepa ai candidati alla successione (Adelio Peruzzi, attuale vice sindaco e precedente sindaco per due mandati, Luca Pastorino del centro sinistra e Serafino Fracas salito alla ribalta della politica bogliaschina dopo aver guidato il comitato contro i box che il Comune aveva deciso all'unanimità di costruire sotto la scuola). Un invito, quello del sindaco, che suona più come una raccomandazione.