Il Bogliasco dei giovani per stupire ancora

Paolo Lonegro

Continua il viaggio nel mondo della pallanuoto ligure e prosegue con il Sacil HLB Nervi. Dopo l’addio alla panchina blu-arancio di Giustolisi, arriva da Camogli Goran Radjenovic. E l’efficentissimo presidente Alberti (riconfermato anche alla guida della Lega) ha allestito una formazione «audace», considerando che il campo di gioco del Nervi (la Sciorba) non richiama per ninete pubblico. È troppo avulsa dal mondo della pallanuoto, da sempre più «vicino» al mare. Questa la rosa a disposione di Radjenovic. Portieri: Mina e Gola. Difensori: Turbati, Kunac, E. Mammarella, Merlo. Centrovasca: Ragosa, Temellini, D. Fiorentini. Attaccanti: Astarita e Karac. Centroboa: Celia e La Penna.
Continua a stupire il Bogliasco: la linea giovane sembra aver risposto ai tanti interrogativi che nella passata stagione erano posti alla permanenza in serie A1 del club rivierasco. Nonostante la fatica, così è però accaduto: e se da un lato, coem del resto accade da anni nel club biancoceleste, non c’è mai pace a livello dirigenziale, in vasca la squadra è unita, lotta, stringe i denti. La stagione che incomincia vede un Bogliasco più forte sul piano qualitativo grazie ad alcuni innesti d’esperienza (Mannai. Jelenic e Luccianti) mentre i giovani del vivaio sono confermati in blocco quasi a voler ribadire la bontà della scuola biancoceleste. In panchina sempre Daniele Mezzano. Questa la rosa. Portieri: Negri, Prian. Difensori: Patrone, Mannai, Congiu. Centrovasca: Gak, Gambacorta, Luccianti, Ottonello, A.Di Somma. Attaccanti: Popovic, R.Di Somma, Avallone, Galassi e Fossati. Centroboa: Jelenic, Basic, Lorè.
Essenziali i cambiamenti del Chiavari Nuoto. Persi il portiere (Mina al Nervi) e i centroboa Marcz (all'Eger) e Figlioli (al Recco) la società verdeblu si è trovata costretta a reperire un portiere all'altezza. Non è stato facile. in suo soccorso il Recco, che oltre al giovane e promettente Washburn, ha «girato» al club del presidente Barreca i due fratelli Luongo. Quindi sono arrivati il difensore Tamas Varga, ex nazionale ungherese ma atleta di primissimo piano, il centroboa Regos, già a Chiavari due anni orsono, e cavallera dal Nervi. Così in vasca, agli ordini di Viorel Rus. Portieri: William Washburn e Governari. Difensori: Tamas Varga, Busila, Cichero, Segalini, Barreca, Gianbruno e Botto. Centrovasca: Cavallera, Del Giudice e Ungaro. Attaccanti: Lisi, Michele e Stefano Luongo, Christofer Washburn, Casazza e Sanguineti. Centroboa: Regos e Allegri.
La RN Camogli è delle sei liguri forse quella più a rischio. La società ha ridimensionato pesantemente la rosa della prima squadra, affidandosi però a moltissimi giovani. Rispetto alla scorsa stagiona è cambiato l'allenatore: Alessandro Cavallini è subentrato a Radjenovis, mentre hanno lasciato la società bianconera Presciutti, Trebino, Dinu, Aicardi, Nikolic, Korolja, Ragosa e Michele Luongo. Sono arrivati E.Foresti, Angelone, Binder e tre giovani interessanti: Weszelovszki, Nora e Saviano. Infine a difendere i pali Zoltan Szècsi, portiere titolare della nazionale ungherese. Il problema per i bianconeri: il centroboa. Infatti solo a fine agosto la Pro Recco ha difinitivamente declinato il prestito (promesso?) Sadovyy, ad ormai giochi di mercato già fatti.
La rosa a disposizione di Cavallini. Portieri: Zecsi e Costa. Difensori: Binder, Angelone, La Firenza, Bonanomi. Centrovasca: Lupo e Fondelli. Attaccanti: Weszelovszky, Figari, E. Foresti, Nora e Rezzano. Centroboa: Saviano.
Chiude il Recco delle meraviglie. In cerca di un nuovo impianto, che potrebbe essere costruito a Recco, la società ha rivoluzionato il Consiglio. Fuori il gruppo dei genovesi, quello della rinascita ( Parodi, Mondini, Giacomazzi, Solari, Gallo, Berti Riboli) ecco nuovi consiglieri Pizzo, Ferretti, Guidotti e Maraschi due ex degli anni ‘60. Nuovi i vice presidenti: Domenico Zambarelli e Pedrag Sloboda. Poche le partenze, tanti gli arrivi. Hanno lasciato Punta Sant’Anna Magalotti, Mannai e Szivos. Se per i primi due l'avvicendamento è stato dettato da una volontà di ringiovanimento della squadra, il cambio di Szivos (con Kasas) lascia qualche perplessità.
Il giovane talento magiaro è stato uno degli eroi della finale scudetto della scorsa stagione, e, nel corso del campionato, non ha mai deluso. Ambidestro, titolare della nazionale ungherese, ha dalla sua l'età: ventiseinanni. Al suo posto senza dubbio un grande campione: Tamas Kasas, l'unico giocatore al mondo in attività ad aver vinto tutto. Ma lo scorso 20 luglio ha compiuto trent'anni.
Quindi Maurizio Giacoppo, Goran Fiorentini, Maurizio Felugo, e per la gare di Euroleague Pietro Figlioli, australiano. Infine è rientarto il giovane centroboa Alexander Sadovyy, ucraino ma di passaporto italiano.
Una super squadra (radio vasca parla di costi che si aggirano sui quattro milioni di euro) con una rosa di sedici campioni. Obiettivi ? Inutile nasconderlo: campionato e Euroleague.
Ecco la rosa per il confermato Giuseppe Porzio. Portieri: Tempesti e Gennaro. Difensori: Giacoppo, Mangiante, Vujasinovic, Bettini. Centrovasca: Felugo e Kasas. Attaccanti: Madaras, Angelini (cap), Sottani, G. Fiorentini e Figlioli. Centroboa: A. Calcaterra, Deserti e Sadovyy.
(2 - fine)