A Bogliasco al via i festeggiamenti per la Santa Vergine del Carmine

Festeggiamenti a Bogliasco in onore della Vergine del Carmine, patrona della cittadina. Il culto fu originato nel 1674 con la costituzione all'interno della parrocchiale da parte del predicatore carmelitano, padre Angelo Albertelli della Confraternita di N.S. del Carmine, ed un pregevole dipinto settecentesco del savonese Carlo Agostino Ratti adorna l'altare a Lei dedicato. Da oltre tre secoli pertanto, il 16 luglio, i cittadini di Bogliasco onorano la Madonna con solennità religiose e civili che hanno visto periodi di intenso fervore alternarsi ad altri momenti più tiepidi. Fu il caso ad esempio del 16 luglio 1944: la festa cadeva di domenica, ma quella sera si fece solo una breve processione in piazza, con gli sguardi ed il pensiero rivolti verso un cielo che quell'anno prometteva soltanto l'arrivo di bombardieri anglo-americani. Aerei che puntualmente arrivarono il giorno successivo, quando alle 11 del mattino sganciarono in due riprese grappoli di bombe. Obbiettivo era il ponte ferroviario ma decine di edifici furono distrutti o danneggiati e ventun cittadini persero la vita. Fu un Carmine triste perciò quello del 1944 e ogni anno, proprio in occasione delle Feste patronali quei ventun cittadini sono ricordati in una S. Messa che il Comune fa celebrare.
Quest'anno a Bogliasco i festeggiamenti culmineranno domani con la Messa sullo scoglio sottostante la chiesa e la processione in mare della statua della Vergine, e sabato con le processione serale lungo le strade del paese alla quale parteciperanno le Confraternite con i loro Crocifissi. Domenica infine la Messa solenne celebrata dal Parroco don Silvio Grilli che sarà animata dai canti della Corale polifonica S. Maria di Bogliasco. Numerose le manifestazioni civili: ogni sera la P.A. Croce Verde di Bogliasco organizza cene nella piazzetta del ponte medievale recentemente rinnovata. Encomiabile lo sforzo di questa associazione benemerita animata dal vulcanico presidente Renzo Minaglia. Sabato dopo la processione, saranno loro che prepareranno la meritata cena ai portatori di Cristo. Tutte le serate saranno animate da spettacoli: domani dopo la Messa, il Concerto della Banda Filarmonica di Rivarolo, sabato le bancarelle in paese e alle 23 lo Spettacolo Pirotecnico, e domenica infine ancora le bancarelle e alla sera lo spettacolo «Omaggio a De Andrè».
Da stasera infine, una ricca pesca di beneficenza per la gioia soprattutto dei piccoli ma non solo, sarà allestita, da un gruppo di signore volontarie, nei locali parrocchiali presso la passeggiata a mare.