A Bogliasco riecco Duccio: «Commosso dal pubblico»

Doppia seduta d'allenamento e doppia visita, ieri al «Mugnaini», per i ragazzi di Atzori. Prima della sessione pomeridiana infatti, Riccardo ed Edoardo Garrone si sono recati a Bogliasco per incoraggiare e sostenere la squadra in vista della difficile trasferta di lunedì sera ad Empoli. Quella in terra toscana, in effetti, potrebbe rappresentare la gara della svolta definitiva e il patron della Sampdoria, intervistato da Samp Tv, lo sa bene: «Contro il Gubbio è stata una bellissima partita. I sei gol ci hanno dato entusiasmo e morale, ma la cosa più importante è che si sono viste sia le capacità del gruppo che le doti dei singoli. Ora sarebbe utile far bene ad Empoli per scacciare una volta per tutte i fantasmi del passato e voltare pagina». Garrone senior ha anche voluto ringraziare i tifosi: «Vedere allo stadio oltre 20.000 persone in serie B non è cosa da tutti i giorni. E nonostante la prossima partita si giochi di lunedì, so che potremo contare comunque sul calore della nostra gente. Il pubblico sarà il nostro uomo in più per tutto il campionato».
Tornando alla squadra, già da ieri sono rientrati in gruppo Padalino, Romero, Koman, Laczko, Kristicic e Soriano, impegnati nell'ultima settimana con le rispettive nazionali. Da registrare l'abbandono anticipato dall'allenamento di Castellini, botta sul naso (già fratturato) per lui, e del capitano Angelo Palombo per un fastidio alla caviglia. Ancora a parte Gastaldello, alle prese col suo iter riabilitativo. I blucerchiati si ritroveranno questo pomeriggio al «Mugnaini» per continuare la preparzione.
E intanto continua il giallo sul nuovo sito della Sampdoria: il count-down è terminato alle dodici di ieri, ma, come un petardo che non fa il botto, giunti all'ora X, non è accaduto nulla. Dietro al ritardo della presentazione delle nuove grafiche ci sarebbero dei problemi di natura tecnica ai quali si sta cercando di porre rimedio. Che la svolta della Samp on-line voglia attendere quella sul campo? Chissà!