A Bogliasco si rivede correre Cassano Scepovic nella partitella segna due bei gol

Sorpresa, adesso Antonio Cassano non è più un «separato in casa» alla Sampdoria. Dopo oltre un mese di allenamenti solitari, ieri a Bogliasco - per la prima volta - il talento di Bari Vecchia ha lavorato a stretto contatto con la squadra. Non si può certo parlare di ritorno in gruppo, per carità. Ma intanto, mentre i compagni stavano giocando la partitella del giovedì contro la Vignolese, Cassano si è allenato sulle piste di atletica del «Mugnaini» ed è stato, ancora una volta, uno dei grandi protagonisti della giornata. Sorridente e di buon umore, Fantantonio si è preso anche parecchi applausi dei tifosi, che non hanno mai smesso di volergli bene in questo momento così delicato.
Insomma, da ieri Cassano e la Sampdoria - s'intende il gruppo, lo spogliatoio, naturalmente il mister - sembrano essere un po' più vicini. Anche perché l'impressione è che il numero 99 blucerchiato, pur vittima di una fastidiosa pubalgia e di certo non al meglio della condizione, avrebbe tanta voglia di tornare in campo. Domenica a Parma Antonio non ci sarà, nonostante la doppia squalifica di Pazzini e Pozzi avesse fatto invocare - da più parti - il ritorno del figliol prodigo. Non è da escludere che Cassano sia disponibile nelle prossime partite. Martedì, se tutto andrà bene, il rientro in gruppo. Ma se ci sarà davvero il tanto atteso disgelo, lo si capirà soltanto dalle scelte di Del Neri.
A proposito, domenica al Tardini chi giocherà in attacco? Al solito, ieri il tecnico friulano ha mischiato le carte. Di certo in avanti ci sarà Scepovic, grande protagonista della galoppata con i dilettanti piemontesi. Per il giovane attaccante serbo due gol (un gran tiro di controbalzo e poi un bel colpo di testa) ed un assist per la rete dell'austriaco Elsneg, compagno nella Primavera. Nella ripresa, in avanti, Del Neri ha invece schierato lo squalificato Pazzini (due reti) e un altro giovane, Testardi, autore di una tripletta. Per Guberti - il principale candidato a giocare al fianco di Scepovic in attacco - invece il solito posto sulla fascia, a centrocampo (con tanto di gol personale). La Samp ha battuto la Vignolese per 10-0 (a segno anche Semioli).
Gli interrogativi sulla coppia di attaccanti per domenica non si sono ancora sciolti. Più che probabile l'impiego di Scepovic, le indicazioni di Del Neri in partitella punterebbero addirittura su un tandem «baby», con uno tra Testardi ed Elsneg in campo dall'inizio. Ipotesi però forse troppo azzardata e, per ora, poco credibile. Da non escludere neppure un 4-4-1-1, con Tissone rifinitore e Scepovic unica punta.
Nota a margine sull'arbitro della sfida di Parma: dopo le polemiche di San Siro, è stato designato un fischietto internazionale, Rocchi di Firenze. Dovrebbe trattarsi di un'ulteriore garanzia per i blucerchiati. Che potranno contare anche su un grande pubblico: i biglietti per il settore ospiti sono stati esauriti in pochi giorni, la Samp ha chiesto al Parma una nuova dotazione di tagliandi. Sugli spalti la trasferta emiliana sarà una festa, ma sul campo si annuncia una vera battaglia.