Bolletta record quest’anno Andrà meglio nel 2009

Il 2008 rischia di passare alla storia come un anno record per i conti energetici dell’Italia: 56 miliardi di euro, 10 in più del 2007. Quest’anno - nonostante il recente crollo delle quotazioni del greggio degli ultimi tempi - ci sarà da fare i conti con un fattura energetica «salata», tra le più care della storia. Tra le prime cause l’oro nero: la sola bolletta petrolifera è attesa a quasi 31,5 miliardi di euro, vale a dire circa 5 miliardi in più dei 26,5 del 2007. Se le stime trovassero conferma, si tratterebbe della fattura tra le più care dai tempi dei grandi choc petroliferi dello scorso secolo. Nonostante il calo delle quotazioni del petrolio nell’ultimo scorcio dell’anno, il 2008 rischia di chiudersi con una media delle quotazioni intorno ai 96-97 dollari al barile contro i 70 dollari registrati un anno fa. Un elemento, quello delle fiammate del greggio, che nel corso dell’ultima estate ha raggiunto il record storico di quasi 150 dollari al barile, che non sarà compensato - secondo stime di settore - né dal rafforzamento del cambio, né dal rallentamento dei consumi che, quest’anno, si prevede registrino un calo intorno al 3% rispetto al 2007. In compenso a causa del calo delle quotazioni del greggio degli ultimi mesi, alla fine dell’anno ogni famiglia potrebbe risparmiare circa 30 euro sulla bolletta energetica. In ogni caso, stando così le cose, il prezzo del gas, dovrebbe scendere dell’1% per un risparmio di 10 euro a famiglia, mentre l’elettricità dovrebbe diminuire del 4% pari a 20 euro. Ancora meglio potrebbe andare l’anno prossimo. Se il prezzo del petrolio nel 2009 si manterrà a un prezzo medio di circa 60-65 dollari al barile, il risparmio annuo a famiglia, sulla bolletta energetica, sarà di circa 280 euro.
Nel frattempo l’Ue ha deciso di bandire le classiche lampadine a incandescenza dal 2012. Grazie a lampadine di nuova generazione, si potrà risparmiare energia e ridurre di circa 15 milioni di tonnellate all’anno le emissioni di anidride carbonica. Una famiglia media che sostituisce le lampadine a incandescenza con lampade fluorescenti compatte potrà risparmiare da 25 a 50 euro.