Bolloré si schiera con Bernheim

Generali

Vincent Bolloré torna a difendere l’attuale gestione delle Generali in relazione agli attacchi indirizzati dai fondi Algebris e Templeton alla governance e alle strategie della compagnia. «Tutti gli azionisti dovrebbero poter dire la loro, ma un albero va giudicato dai suoi frutti», ha dichiarato in un’intervista a Bloomberg il magnate bretone azionista e consigliere di Mediobanca, primo socio del Leone. La lettera di Algebris, ha commentato l’imprenditore e finanziere francese, «non è stata una buona mossa», ricordando che il fondo «ha lo 0,3% di Generali». Bolloré ha quindi rinnovato il proprio sostegno al presidente della compagnia, Antoine Bernheim. «Noi diamo il nostro sostegno a Bernheim e ai buoni risultati».