Bologna e Chievo sempre al comando

Bologna e Chievo, che si erano divise il titolo d’inverno, restano apparigliate in testa anche all’inizio del girone di ritorno: i rossoblù sono capaci di sorpassare il Rimini trovando con l’ex-senese Bucchi il gol del successo; propizio invece per gli scaligeri l’inserimento di Cossato, autore della doppietta decisiva contro il Cesena. Tengono con autorità il passo il Lecce (ben registrato da Zanchetta), e l’Albinoleffe, corsaro a La Spezia con il confermato bomber Cellini. Stecca invece il Pisa, a lungo in sofferenza casalinga contro un Bari rigenerato dal neo-acquisto Jadid. Il Vicenza non aveva mai vinto in casa, l’allenatore Gregucci era ricorso ieri addirittura alla cabala cambiando la posizione della panchina: tentativo parzialmente riuscito con il pareggio che ha frenato il Brescia, che resta comunque in zona play-off. La squadra di Cosmi aumenta il margine sullo sconcertante Mantova, sconfitto dal Ravenna ora non più ultimo in classifica. Il Messina, poco più indietro, sognava il rilancio ma è stato battuto in casa dalla Triestina che ha giocato 88 minuti in inferiorità numerica.