Bologna e Rimini in vetta È il momento dell’Emilia

Il Bologna passa a Trieste, il Rimini batte il Piacenza: l’Emilia-Romagna domina la classifica della B (ma la Juventus deve recuperare la partita con il Cesena). Il primato dei rossoblù di Ulivieri rispecchia il potenziale tecnico e la genialità degli uomini-chiave. Il Bologna s’è imposto con autorità a Trieste, gli alabardati vantavano la seconda migliore difesa del campionato ma non hanno saputo contenere l’irrefrenabile capocannoniere Bellucci, che s’è permesso di sbgliare un rigore che non avrebbe avuto comunque influenza sul risultato. Fa sorpresa invece il secondo posto dei biancorossi di Acori, che hanno in Ricchiuti un regista carismatico. La posizione di classifica e la netta vittoria sul Piacenza fanno sognare in riva all’Adriatico, il limite potrebbe essere la panchina troppo corta per un efficace turn-over, inevitabile in un torneo di 42 giornate. Il momento felice emiliano-romagnolo è completato dal Piacenza e dal Cesena, entrambe in zona play-off. Nel pomeriggio insolito (black-out dell’illuminazione di 12 minuti a Trieste, mezz’ora di ritardo a Lecce con il pullman barese bloccato per i tafferugli fra le tifoserie), importante anche il successo del Genoa sul Frosinone, altra rivelazione del campionato.