La Bologna di Prodi col fiato sospeso

«Da lontano tutto è sfumato», quindi il giudizio è ottimo. Romano Prodi, ironico, risponde così a chi gli chiede una valutazione sulla campagna per le amministrative. A dare particolare soddisfazione al Professore sarebbe stata la vittoria ottenuta nella sua Bologna, dove il centrosinistra - seppur di misura - è passato al primo turno. In città però, tirava una brutta aria, tanto che lo stesso professore era stato costretto spendersi in prima persona con un'apparizione fuori programma, all'ultimo comizio con Bersani. Peccato che, oggi, la soddisfazione «dalla lontana Cina» di Prodi sia tutta consumata a spese del Pd. I democratici sotto le Due Torri non hanno raggiunto la maggioranza in consiglio comunale e a tenerli sotto scacco è la signora Amelia Frascaroli. Sostenuta dall’intero clan prodiano e da Vendola, lei è risultata la donna più votata d’Italia e sarà la spina nel fianco del Pd bolognese armata proprio dal «lontano» Professore.