Il Bolshoj approda a Genova

Quasi contemporaneamente alle ricche «Giornate di Ekaterinenbung», Genova si prepara ad accogliere un altro prezioso pezzetto di Russia. Sono in arrivo, infatti, da Mosca sedici promesse della Bolshoj Ballet School che mercoledì 28 giugno, alle ore 20.30, al Teatro Carlo Felice, daranno vita al «Gran Galà della Danza», insieme ad alcuni allievi dell’Accademia della Scala e ai giovani della International Dance Academy della nostra città.
L’occasione, nata dalla collaborazione tra le varie scuole di danza e il Consolato generale russo a Genova, è improntata allo stesso spirito di amicizia che aveva legato il conservatorio Paganini al conservatorio di San Pietroburgo due anni fa ed è il primo evento di una lunga serie di iniziative che mirano a proiettare il capoluogo ligure nel panorama internazionale del balletto, attraverso una struttura permanenente di scambi con le migliori accademie. Essenziale nell’organizzazione della serata l’entusiasmo di Irina Kashkova, direttrice della neonata scuola cittadina, che da un anno lavora per fare dell’ istituto, che ha sede nello stupendo Loggiato di Villa Margherita, un centro d’eccellenza per la danza classica, di carattere e moderna secondo il rinomato metodo Vaganova.
Direttore artistico dello spettacolo sarà il famoso coreografo Ghenryk Majoro, sulle cui intuizioni studiano i ballerini di tutto il mondo. E’ prevista anche la presenza di numerose personalità tra cui i fondatori del Gran Prix di danza di Losanna che hanno già riconosciuto il polo genovese come un punto di riferimento nazionale. Il ricavato della serata sarà in gran parte utilizzato per finanziare borse di studio dell’International Dance Academy che prevede di aprire per la prossima stagione, sempre qui a Genova, un collegio in grado di ospitare 60 promettenti ballerini da tutto il mondo.
I biglietti, da 20-34-40 euro, sono in vendita alla Cartoleria Minerva, al Caffè dell’Opera, da Capozzi Antiquariato e presso i Fratelli Caratino.