Bolt è il re dei 100 metri: 9''69 Nuoto, Filippi è argento negli 800

Il giamaicano Usain Bolt si aggiudica l'oro nei 100 metri e stabilisce il nuovo record del mondo: 9''69. "Il mio segreto? Sono rilassato,
gareggio sereno, mi sento tranquillo&quot;. Argento all’azzurra Alessia Filippi negli 800 stile libero di nuoto. Scherma, <strong><a href="/a.pic1?ID=283635">le donne del fioretto conquistano il bronzo</a></strong>: polemiche per l'eliminazione in semifinale ad opera della Russia

Pechino - Un fulmine. Il giamaicano Usain Bolt, 22 anni, non si è accontentato di vincere la medaglia d’oro sui 100 metri alle Olimpiadi di Pechino, ma ha anche stabilito il nuovo primato mondiale fermando il cronometro a 9 secondi e 69 centesimi. Il precedente primato (9''72) apparteneva sempre a Bolt, che lo aveva ottenuto a New York lo scorso 31 maggio. Thompson, vincitore dell’argento, ha fatto registrare un tempo di 9''89, il bronzo Dix 9''91. L’altro giamaicano Asafa Powell si è piazzato solo quinto (9''95), preceduto anche da Churandy Martina (Antille olandesi, 9''93).

"Volevo solo vincere" "A Pechino non ero in cerca del record del mondo dei 100 metri, quello lo avevo già migliorato: ai Giochi ero arrivato per vincere e ho vinto". Lo ha detto, ai microfoni della Rai, il giamaicano Bolt. "Il mio segreto è semplice, sono rilassato, gareggio sereno, mi sento tranquillo. Volevo fare qualcosa e l’ho fatta".

Giocava a cricket Bolt ha cominciato a praticare sport giocando a cricket, poi è passato all’atletica, per via del fisico poco adatto alla prima disciplina. Il 2008 è stato l’anno della sua definitiva consacrazione nella velocità, offrendo un crescendo di prestazioni assolutamente formidabili: con 19''67 ha prima stabilito uno dei miglior tempi di sempre sui 200 metri piani. Il 3 maggio ha realizzato la seconda miglior prestazione di ogni tempo sui 100 metri piani: nel corso del meeting "Jamaica International", a Kingston, Bolt ha fermato il cronometro sul tempo di 9''76 (vento +1,8 m/s), a soli due centesimi dal primato mondiale detenuto dal connazionale Asafa Powell. Il 31 maggio 2008 è una data storica, è il giorno in cui Bolt, a New York, nel corso del Reebok Grand Prix disputato nello Ichan Stadium, polverizza il record del mondo nei 100, fissandolo sul tempo di 9''72. Record del mondo sbriciolato a Pechino.

Filippi argento negli 800 stile libero Alessia Filippi ha vinto la medaglia d’argento negli 800 stile libero femminili alle Olimpiadi di Pechino. L’azzurra ha nuotato in 8’20''23, nuovo primato italiano. Oro alla britannica Rebecca Adlington, che ha stabilito il nuovo record mondiale in 8’14''10. Bronzo alla danese Lotte Friis (8’23''03).

"Ho coronato un sogno" Alessia è raggiante dopo l’argento. "Sono contenta, emozionata, spaesata", dice la 21enne romana. "È la prima medaglia importante della mia carriera a livello internazionale, ancora non ci credo, ho coronato un sogno. È stato tutto perfetto, non cambierei nulla sin dalla fase di preparazione. Sapevo di dover disputare una gara anomala, senza rincorrere le avversarie che sono partite più forte di me e rischiando di allontanarmi troppo dal gruppo di testa", dice prima di analizzare nel dettaglio la gara chiusa in 8’20''23 , nuovo record italiano. "Ho recuperato gradualmente, ho ripreso le altre ma non la Adlington", che ha trionfato in 8’14''10, primato del mondo. Adlington aveva un passo troppo elevato, non sarei mai riuscita ad avvicinare l’8’14'', ammette. Il secondo posto è arrivato dopo una rimonta inarrestabile: settima ai 300 in 3’07''78, sesta ai 350 in 3’39''49, quarta ai 400 in 4’11''33, terza ai 450 in 4’42''65, seconda ai 700 in 7’18''52, con gli ultimi 150 metri in 1’32''64 frazionati in 31''01, 30''82 e 30''81.