La bomba fa scappare 5mila persone

Domani verrà fatta brillare alla cava Ongari-Cerutti l’ordigno bellico della seconda guerra mondiale ritrovato il 27 aprile in via Leoncavallo. Dalle 7.30 fino alle 14 e comunque fino a fine dell’operazione l’intera zona verrà evacuata e sarà chiusa al traffico pedonale veicolare. Sono in tutto 5mila i residenti interessati dall’operazione, coordinata dalla protezione civile. Sono previsti disagi anche per gli utenti dell’Atm: la linea 56 e la 62 saranno deviate dal 10 alle 12 circa. Entrambe le linee effettueranno comunque tutte le fermate (per informazioni il numero verde Atm operativo tutti i giorni dalle 7.30 alle 19,30 800.80.81.81 o www.atm-mi.it).
Le vie evacuate saranno via Casoretto (dal civico 1 al 5), viale Conegliano (dall’1 al 5 e dal 6 all’8), via dei Transiti (dall’1 al 9), piazza Durante (dal 16 al 36), via Fanfulla da Lodi 9, via Giacosa (dall’1 al 15 e dal 2 al 12), via Lambrate (dal 12 al 24 e dal 3 al 15) via Leoncavallo (dall’1 al 25 e dal 6 al 30), via Padova (dal 33 al 41, dal 45 al 63, dal 52 al 60 e dal 64 al 76), via Predabissi (dall’1 al 3 e dal 2 al 6), via Stazio (dal 6 al 18 e 11), via Fora Pria (dall’1 al 9 e dal 2 all’8).
Il comune, inoltre, farà aprire delle scuole per l’accoglienza temporanea dei residenti della zona. Il trasporto verso le scuole sarà effettuato grazie a navette messe a disposizione di Atm. Per ulteriore informazioni i cittadini possono telefonare ai centralini della protezione civile (02 88465000-1-2-3, 346.03000399, 3460300400) e dalla polizia municipale (0277271).
Per esigenze di carattere sanitario, invece, è possibile rivolgersi alla Asl (0285785000-1-2 e 335 7586116).