Bomba al ministero, voleva imitare Breivik

Voleva imitare Anders Breivik e fare una strage come quella di Oslo l’uomo che ieri ha fatto irruzione armato di pistola nel palazzo del ministero della Difesa a Tallin. Ha sparato alcuni colpi, fatto esplodere una bomba fumogena e preso due ostaggi, prima di rimanere ucciso durante l’intervento della polizia. A scatenare il panico nella capitale estone è stato un avvocato di 57 anni nato in Armenia. Intorno alle 16 sono stati sentiti colpi di arma da fuoco e un’esplosione dall’interno dell’edificio governativo nel centro di Tallin. Il ministro Mart Laar non era nel palazzo. Il personale è stato fatto evacuare dalla polizia, che ha circondato l’immobile. Un’unità delle forze speciali è poi entrata e ha liberato i due ostaggi, che stanno bene. Durante l’operazione il sequestratore è rimasto ucciso, colpito dagli agenti secondo il portavoce della Difesa. Il portavoce della polizia ha invece detto che si è suicidato.