Bombarolo anti islamico: l’identikit in un filmato

L’uomo che la scorsa notte ha lasciato un ordigno davanti al ristorante etnico «Sud» di via Solferino è stato quasi sicuramente ripreso da una delle telecamere della zona. La polizia sta passando al setaccio le immagini e dà lì potrebbe presto uscire il suo identikit. Saranno poi le perizie della scientifica ad accertare il grado di pericolosità della bomba che non è esplosa solo perché disattivata dalla pioggia. La Digos spiega che gli esami consentiranno anche di verificare l'esperienza e il grado di professionalità dell'attentatore. «Attentato da non sottovalutare» commenta l’assessore Riccardo De Corato, che esprime fiducia nell’attività delle forze dell’ordine. «L’integrazione è una delle caratteristiche base di Milano, ma deve basarsi sul rispetto delle regole» sottolinea il sindaco Letizia Moratti. «Dobbiamo rispondere a tali atti con l’appoggio della comunità islamica» ricorda il presidente della Regione Formigoni.