Bonanni (Cisl) vuole riprendere il confronto

da Roma

Il confronto sulla riforma dei contratti potrebbe riprendere «già da lunedì». Il segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni non molla e richiama «i colleghi sindacalisti e la Confindustria». E gli chiede la disponibilità a riaprire il tavolo per riformare le relazioni industriali. Che le altre due confederazioni, di fatto, considerano morto. L’occasione per l’annuncio è stato il convegno sul dialogo sociale organizzato a Roma dall’associazione Amici di Marco Biagi, l’Ordine dei consulenti del lavoro e Adapt, in occasione dei sei anni della scomparsa del giuslavorista. Chi considera invece fallito il tavolo è Maurizio Sacconi, senatore del Pdl ed ex sottosegretario al Welfare che individua la colpa nella Cgil: «Un mulo recalcitrante rispetto alla modernizzazione». Il ministro del Lavoro Cesare Damiano ha invitato a «non drammatizzare». E ha ricordato che «se non ci fosse stata la crisi» il governo avrebbe partecipato in prima persona al tavolo sul modello contrattuale. La palla ora passa al prossimo governo.