Bond in dollari dal Tesoro

La ripresa dell’azionario, in questo esordio di settimana, ha distolto dal mercato dei titoli di Stato flussi di liquidità, con conseguente staticità nelle quotazioni. Così il Bund è finito in calo di 7 punti, a 122,19, mentre tra i Btp pochi scambi, a prezzi stabili, sulle serie «corte», mentre nessun scambio sul trentennale 2034. Il Tesoro ha in programma l’emissione di un bond in dollari Usa, scadenza 10 anni; Hera, di Bologna, dopo la fusione con Meta di Modena ha in programma il lancio, per fine gennaio, di un bond da 500 milioni: durata tra 10 e 15 anni.